Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Matt9023 il Lun Dic 07, 2015 12:58 pm

Voglio chiarire subito una cosa prima di arrivare al nocciolo della questione: questo è un post fortemente POLITICO. Qui qualcuno già avrà storto il naso:
«Ma come? Ma che c’entra la pesca con la politica?»;
«Che palle “questi qui” sempre a parlare di politica; pure quando si va a pesca!»;
«Io vado a pesca per rilassarmi, a me non me ne frega niente della politica».

Se avete pensato qualcosa di riconducibile al frasario poc’anzi fornito a mero titolo esemplificativo, lasciate almeno che metta in campo le ragioni che mi spingono ad aprire un post di natura politica. Tutti noi, viviamo in una società fortemente condizionata  da scelte di natura economico-politica e allo stesso tempo ognuno di noi è, in qualche modo, un atomo politico: tanto per i suoi ideali (o per l’assenza di questi) o per le azioni che compie (o che non compie). Questo cari amici vale in OGNI situazione, anche nel fondamentale tempo che dedichiamo ai nostri hobby, e nella fattispecie del nostro forum, anche nella pesca. Ciò che facciamo e non facciamo, ciò pensiamo e ignoriamo ci caratterizza da un punto di vista esistenziale e ci portiamo appresso noi stessi in qualsiasi luogo: ad esempio, io che mi ritengo contro qualsiasi forma di discriminazione, lo sono anche  (o almeno ci provo) in ogni luogo e in ogni azione che compio, e se vado a pesca non perdo questo mio tratto esistenziale che mi caratterizza come persona.
In fondo non è così strano se ci pensate: le battaglie per il catch and release, per la salvaguardia e la protezione delle specie ittiche e di luoghi vessati dall’incuria e dall’arroganza sono battaglie POLITICHE; è inutile negarlo. Certo coinvolgono anche questioni morali, ambientali e finanche estetiche: ma appunto, come ci insegna Henry David Thoreau con i suoi scritti e le sue azioni, le cose non possono essere separate…Parafrasando Wittgenstein: «etica ed estetica sono la stessa cosa»…io mi permetto di aggiungervi, tra l’una e l’altra, anche la politica: etica, politica ed estetica  sono la stessa cosa. Allora, nessuno che si professa un pescatore attento a ciò che gli sta intorno può ignorare le azioni politiche che – molto spesso – è costretto a subire: come a dire, cercando di usare un’analogia spero chiara e d’impatto, che un pescatore della Val di Susa non può disinteressarsi ai problemi ambientali che il progetto TAV sta causando e causerà. Detto questo vado al dunque: il progetto Ombrina Mare 2.

Cos’è?
Tale progetto prevede la creazione di una piattaforma petrolifera a circa 6 Km da quel tratto di costa abruzzese chiamato la Costa dei Trabocchi; quel tratto di costa abruzzese che è un parco marino: (ecco qualche foto per chi non la conoscesse)




La piattaforma sorgerà esattamente di fronte la spiaggia di San Vito Chietino; l’azienda preposta al progetto è la inglese Rockhopper (ex Medoilgas) agevolata dal decreto Sblocca Italia, il quale fa dell’Italia una sorta di  "paradiso fiscale per trivellatori".  La piattaforma sarà alta come circa un palazzo di dieci piani, ossia 43,5 metri sul livello medio marino ed estesa 35x24 metri; sarà collegata a 4-6 pozzi che dovrebbero essere perforati in un periodo di avvio del progetto in 6-9 mesi. Già  solo in questa fase la quantità di rifiuti che sarà prodotta è altissima:  14.258,44 tonnellate di rifiuti(qui i numeri del progetto), dei quali la maggior parte saranno fanghi di perforazione: l’esatta composizione di questi fanghi è coperta da segreto industriale, tuttavia sono sicuramente sostanza tossiche. Oltre alla piattaforma, è previsto un collegamento mediante oleodotti e gasdotti  con una nave FPSO utile nel processo di trattamento del greggio, ossia eliminazione dello zolfo e dei suoi composti. Essa fungerà dunque  da vera e propria raffineria galleggiante. Inoltre, una volta al mese una petroliera affiancherà la nave FPSO per caricare il greggio, in un’operazione piuttosto pericolosa chiamata “allibo” durante la quale possono verificarsi frequentemente perdite di greggio. Il progetto ha una durata di 25 anni. Di seguito qualche foto (reperita sui vari siti disponibili in fondo al post) per dare l'idea del progetto
Il luogo dei pozzi:

Schema della piattaforma:

Ecco quanto è grande la nave FPSO: qui comparata con lo stadio Adriatico di Pescara:



Perché opporsi?
Le ragioni sono molteplici; quelle più intuibili sono di natura ambientale; le prendo da un'articolo di D'Orsogna, sempre disponibile nella sitografia in fondo al post:
1- La quantità di petrolio estratto nei 25 anni di lavori sarà “utile” per soddisfare dalle 2 alle 4 settimane del fabbisogno nazionale: 25 anni di lavori per al massimo un mese di energia.
2- Più il petrolio è di qualità scadente a causa dell’alto livello di impurità sulfuree, ed è questo il caso dei pozzi di fronte San Vito Chietino, più deve essere trattato; più tratti il petrolio maggiori sono gli impatti ambientali: l’eliminazione degli scarti sulfurei non avviene per magia, ma include anche un processo di incenerimento a fiamma costante: la stessa ex Medoligas  ha stimato che ogni giorno saranno bruciati 80000 Kg di  rifiuti.
3- L’Adriatico è un mare chiuso: se dovesse accadere un incidente le conseguenze sarebbero molto, molto, molto serie.
4- Ombrina Mare è nelle immediate vicinanze di ben due zone di ripopolamento ittico finanziate da fondi pubblici e comunitari. Le installazioni offshore causano il rilascio di sostanze tossiche nel mare, come riportato in letteratura scientifica. E’ inevitabile il bioaccumulo di inquinanti gravi (fra cui mercurio e cadmio) nella fauna ittica presente nelle zone di ripopolamento.
5- Sono noti i danni che possono subire i cetacei a causa della trivellazione: perdita di orientamento soprattutto. A tal proposito, guardate cosa è successo sulla spiaggia di Punta Penna a Settembre 2014.

Vi invito a leggere gli articoli nella sitografia (in fondo al post) per vedere gli ulteriori molteplici danni che creerebbe Ombrina Mare. Io qui ne ho esposti solo cinque con un livello di approfondimento esiziale: nella sitografia trovate molto di più…non si deve dimenticare che è grazie al lavoro di queste persone che sono disponibili molte informazioni riguardo questo progetto.

Cosa significa opporsi per chi pratica la pesca?

E arriviamo al punto che ci interessa. La situazione è questa, tantissime persone si oppongono, tantissimi abruzzesi, italiani, migranti e rifugiati in Italia,  si dicono contrari, tantissimi chiedono di cambiare, di smetterla con lo sfruttamento esasperato del territorio, tanti chiedono di cambiare sistema economico (perché, ebbene sì, siamo in un sistema che mette in un piano subalterno a quello della produzione e del guadagno, il piano della salute (delle persone e dell’ambiente, i quali sono inesorabilmente collegati). Tuttavia di fronte a questo si cerca di opporre il solito argomento della “legalità”: protestate quanto vi pare, ma loro possono farlo perché la legge è dalla parte loro. Perfetto, ma chi protesta non lo fa certo in nome della legalità (concetto bivalente e anche pericoloso per la sua capacità di risemantizzarsi), lo fa in nome di qualcosa di più elevato: la GIUSTIZIA. Purtroppo però, e qui si va oltre il caso abruzzese, tutte le volte che la collettività dice “no” allo sfruttamento viene subito randellata dal punto di vista mediatico,  legale e addirittura, in alcuni casi, si va persino oltre e subentra la violenza fisica.

«Ma perché mai tutto questo dovrebbe interessarmi?» dirà qualcuno che ha avuto la pazienza di leggere fino a qui. La risposta è semplice: ti deve interessare perché se sei un pescatore che dice di amare l’ambiente, di rispettarlo, se ritieni che con le tue azioni responsabili tu possa salvaguardare specie ittiche e rispettivi ambienti, beh allora devi sapere che anche con le tue omissioni quando si tratta di prendere una posizione sei complice dello sfruttamento (di risorse, persone, ambienti): anche se ti credevi assolto, sei lo stesso coinvolto! Poi nel caso di Ombrina, così come in altri casi analoghi, opporsi significa molto di più che salvaguardare la natura: rappresenta un tentativo ripensare  il rapporto tra l’economia e la società civile (e non solo)…e questo coinvolge tutti: pescatori, numismatici, amanti del bricolage, ecc…
Se invece sei uno a cui magari non frega nulla di tutto questo, ti interessa solo allamare pesci, fare “inutili stragi” suggellate da annessa foto sul social di turno e al contempo lamentarti che è a causa degli stranieri e dei forestieri se non si pesca più, ignorando i danni perpetrati da pescatori (professionali e non) e malapolitica dagli albori della Repubblica ad ora, e magari ti disinteressi di tutto, specialmente dell’ambiente dove vivi sbattendotene di chi verrà dopo di te, beh caro mio allora secondo me, sei proprio “un pessimo”; in quanto persona, non solo in quanto pescatore…mia personale opinione questa; ma non credo che sia così campata in aria.

Le obiezioni a chi protesta sono dal mio punto di vista assurde: soprattutto quelle “popolari”, nel senso che vengono da quel che si chiama senso comune (spesse volte tanto osannato, ma pericoloso quanto una maledetta trivella):

Obiezione: «Voi protestate, ma guardate che così si creano posti di lavoro!»
Risposta: «E dunque? Da quando la creazione di posti di lavoro può essere una scusa per violentare l’ambiente? Anche se creasse 100000000 di posti di lavoro non importa! Esiste una morale che viene prima del benessere del singolo: capisco che parlare di posti di lavoro in questo periodo di disoccupazione altissima è allettante…ma insomma, questo non implica che ogni lavoro sia lecito».

Obiezione: «Sai a quante cose serve il petrolio? Come credi di poter andare avanti senza?»
Risposta:  «Sicuro serve a tante cose, ma dato che sono ben noti i problemi che crea dubito che sia intelligente continuare a investirci, soprattutto con queste politiche che sono solo “regalini” per gruppi industriali! Ma di che cavolo stiamo parlando? Ok, uso anche  automobili a benzina – oltre a camminare  che è il “mezzo di locomozione” che preferisco – ma questo mica implica che devo essere favorevole alle trivellazioni con questi sistemi e questo tipo di economia di sfruttamento. Per la cronaca leggo anche parecchi libri, ma mica implica che sono per la deforestazione!»

Insomma questo è il livello delle obiezioni di persone "disinformate sui fatti"…

Tornando seri: qui in fondo una sitografia dove ho reperito la maggior parte delle informazioni. Date un’occhiata perché qui c’è il lavoro di tanti che si stanno occupando del problema, tanti che ci forniscono dati scientifici su cui lavorare, che ci aiutano a meglio comprendere la natura del problema, che ci danno mezzi per rinforrzare i nostri argomenti contro Ombrina.

Spero di non avervi annoiato, ma ripeto, mi sembrava necessario diffondere un minimo queste notizie e se ho chiesto il permesso di farlo anche su questo forum è perché credo che qui ci siano molte persone disposte a condividere questo genere di battaglie.

Grazie per l'attenzione, la pazienza e lo spazio Smile


Sitografia
http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2013/03/20/news/wwf-ecco-i-numeri-di-ombrina-mare-1.6734358
http://www.csun.edu/~dorsogna/nodrill/Ombrina_d30BCMD_2014/Ombrina2014_Spoltore.pdf
http://www.primapaginaweb.it/in-evidenza/5124-i-dieci-motivi-del-perche-no-ad-ombrina
https://zonaventidue.wordpress.com/tag/manifestazione-ombrina-mare/
https://stopombrina.wordpress.com/ombrina/ (sito del movimento contro Ombrina)
http://www.csun.edu/~dorsogna/nodrill/OffshoreExplore.pdf
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/14/sblocca-italia-e-trivellazioni-il-decreto-piu-deleterio/1154426/
http://www.ilfattoquotidiano.it/blog/mrdorsogna/
http://movimentocinquestellesbt.it/wp-content/uploads/2013/04/WWF_20032013.pdf (i numeri del progetto Ombrina)
http://www.infooggi.it/articolo/no-ombrina-gli-attivisti-hanno-vinto-l-abruzzo-ha-il-suo-primo-parco-marino-regionale/84849/
http://www.abruzzolive.tv/Governo_impugna_la_legge_regionale_anti_Ombrina:__Incostituzionale_-_-_a_8836.html
http://www.terzomillennio.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=983:ombrina-mare-compatibilita-ambientale-da-parte-del-governo-mazzocca-immediato-il-ricorso-al-tar&catid=23&Itemid=174


Ultima modifica di Matt9023 il Lun Dic 07, 2015 1:59 pm, modificato 1 volta
avatar
Matt9023

Numero di messaggi : 430
Età : 27
Località : Abruzzo
Data d'iscrizione : 16.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da themasterfish il Lun Dic 07, 2015 1:23 pm

Viviamo in un mondo che marcia a grandi passi verso l'autodistruzione e la nostra era, quella antropozioca arriverà presto al termine di questo passo..

Le logiche economiche stanno cominciando pesantemente a degradare anche quegli ambienti in cui sino ad oggi potevamo rifugiarci facendo finta che nulla attorno succedesse.. Credo sia ora di difendere il nostro con ogni mezzo lecito possibile e questo post di informazione è ben accetto all'interno della nostra piattaforma da sempre molto sensibile nei confronti delle tematiche relative all'ecosistema.

Spero lo leggano in tanti e spero che in tanti si sensibilizzino prima che questa "politica" di cui giocoforza facciamo parte ingoi tutto per favorire pochissimi..

Buona battaglia..

_________________
L'uomo veramente grande e' colui che fa sentire grande ogni altro uomo.. Chesterton
Di fronte al mare la felicità è un'idea semplice Jean-Claude Izzo
Il mare non ha paese nemmeno lui, ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare Giovanni Verga

CAPITANRUSTYHOOK
avatar
themasterfish
Admin

Numero di messaggi : 9984
Età : 48
Località : SICILIA
Data d'iscrizione : 16.12.08

http://www.mercatinodellapesca.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da alexbluefin il Lun Dic 07, 2015 1:34 pm

Bellissimo post complimenti...
Anche se avrei preferito non fosse stato necessario scriverlo...
Non c'è una petizione o qualcosa che permetta d dare un supporto concreto alla causa??
avatar
alexbluefin

Numero di messaggi : 1787
Età : 35
Località : Renate (MB)
Data d'iscrizione : 18.03.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Matt9023 il Lun Dic 07, 2015 1:43 pm

Grazie mille e grazie per lo spazio! Purtroppo quello di Ombrina è solo un caso analogo a tantissimi altri in Italia e nel resto del mondo. Io continuo a sperare che le cose possano cambiare un giorno, anche a poco a poco. Spero davvero che ognuno faccia i conti con le proprie colpe e con le altrui e che infine si cerchi di ripartire. Io ho "già" 25 anni e forse non lo vedrò il cambiamento...però alla fine queste battaglie, così come tante altre, sono una bella eredità da lasciare a chi verrà dopo di noi. Detto questo resto sempre a disposizione per  chiarimenti e quant'altro per chiunque sia interessato Smile

Per Alex: https://secure.avaaz.org/it/italy_no_offshore_h/?pv=13&rc=fb qui c'è la petizione!  Inoltre, sul sito, c'è una sorta di comunicato della Medoilgas Italia S.p.A. che cerca di precisare alcuni fatti, sostennendo ad esempio che il processo di raffinazione non avviene in mare: questo è semplicemente FALSO! Altrimenti a che serve la nave FPSO? In ogni caso quella postilla è già stata smentita diverse volte da chi si è occupato dei danni ambientali. Comunque credo che un altro modo di supportare la causa secondo me sia far sapere che questo problema esiste! Se qualcuno ha un blog, può tranquillamente parlarne oppure anche durante una pescata con gli amici può scapparci il discorso su le trivellazioni Very Happy Insomma, "sapere è potere" Smile
Grazie ancora per tutto Smile


Ultima modifica di Matt9023 il Lun Dic 07, 2015 2:01 pm, modificato 1 volta
avatar
Matt9023

Numero di messaggi : 430
Età : 27
Località : Abruzzo
Data d'iscrizione : 16.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da themasterfish il Lun Dic 07, 2015 1:48 pm

In Sicilia, il nostro governatore ha già stretto un patto con il pres. del cons. (di entrambi non scrivo neanche il nome per non sporcare il forum), e con le compagnie petrolifere per cominciare ad estrarre nel Canale di Sicilia con la tecnica del fracking..

Stanno annientando tutto..

Cominciando a bucare il mare apriamo la porta ai disastri ecologici..

Maledetti..

_________________
L'uomo veramente grande e' colui che fa sentire grande ogni altro uomo.. Chesterton
Di fronte al mare la felicità è un'idea semplice Jean-Claude Izzo
Il mare non ha paese nemmeno lui, ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare Giovanni Verga

CAPITANRUSTYHOOK
avatar
themasterfish
Admin

Numero di messaggi : 9984
Età : 48
Località : SICILIA
Data d'iscrizione : 16.12.08

http://www.mercatinodellapesca.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Matt9023 il Lun Dic 07, 2015 1:57 pm

Purtroppo è scandaloso! E di casi analoghi ce ne sono a decine purtroppo solo in Italia! Davvero il "decreto sblocca Italia" è una sciagura per le coste italiane! Continuo a credere che l'unica soluzione sia cambiare il nostro modo di pensare e agire: purtroppo che ci piaccia o no la così detta "casta" è lo specchio della nostra società: va bene lottare contro gli sprechi della politica, contro la corruzione ecc...ma di pari passo dobbiamo cambiare noi stessi, affinché nessun governatore e nessun politico futuro si possa svendere a interessi economici e di produzione...
avatar
Matt9023

Numero di messaggi : 430
Età : 27
Località : Abruzzo
Data d'iscrizione : 16.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da jp74 il Mer Dic 09, 2015 8:46 am



tutti noi dobbiamo fare la Ns parte......

_________________
Jean-Paul


----------------------------------------------------------------
non è vero che abbiamo poco tempo...è che molto ne perdiamo.....

riflettere è considerevolmente laborioso; ecco perché molta gente preferisce giudicare...

è più facile insegnare che educare...perché per insegnare basta sapere,
mentre per educare è neccessario essere...


“Colui che mente a se stesso e dà ascolto alla propria menzogna arriva al punto di non saper distinguere la verità né dentro se stesso, né intorno a sé e, quindi, perde il rispetto per se stesso e per gli altri.” ..
avatar
jp74
Moderatore

Numero di messaggi : 7772
Età : 43
Località : TREVISO
Data d'iscrizione : 15.01.10

http://www.mercatinodellapesca.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Marchino il Mer Dic 09, 2015 10:22 am

25 anni di trivellazioni per 30 giorni di energia? Mi sembra fuori da ogni logica.
avatar
Marchino

Numero di messaggi : 274
Età : 25
Località : Grosseto/Pisa
Data d'iscrizione : 02.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Matt9023 il Mer Dic 09, 2015 1:11 pm

Marchino ha scritto:25 anni di trivellazioni per 30 giorni di energia? Mi sembra fuori da ogni logica.

Vero! Ma la logica viene fatta a pezzi quando ci sono interessi economici di gruppi privati che hanno quel tipo di potere...proprio per questo secondo tali battaglie servono anche a mostrare che una parte della società è stanca di un tipo di sistema che subordina la salute, le persone, l'ambiente, la cultura, l'istruzione al guadagno, allo sfruttamento, alla produzione.

Addirittura ci sono recenti studi che hanno riconosciuto il legame tra estrazione del petrolio e terremoti --> http://www.forbes.com/sites/matthewfrancis/2015/06/18/oil-byproduct-practices-to-blame-for-oklahoma-earthquakes/

Certo io non sono un geologo, quindi ciò che leggo sono versioni divulgative di questi studi...però già questo sarebbe sufficiente per far capire quanto la questione non può essere tralasciata e ingorata in nome di un decreto legislativo, di posti di lavoro, o di qualsiasi altra cosa.

Grazie per aver letto il post! Smile
avatar
Matt9023

Numero di messaggi : 430
Età : 27
Località : Abruzzo
Data d'iscrizione : 16.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da themasterfish il Gio Dic 17, 2015 6:42 pm

Per completezza di informazione chiudo il post aggiornandovi sul fatto che il progetto Ombrina è stato respinto grazie alla rivolta pacifica di milioni di cittadini e che è stato deliberato che per nessun motivo saranno consentite trivellazioni entro le 12 miglia dal tratto di costa interessato.

...almeno così avevo letto sui giornali di un paio di giorni fa anche se non trovo più la notizia..

_________________
L'uomo veramente grande e' colui che fa sentire grande ogni altro uomo.. Chesterton
Di fronte al mare la felicità è un'idea semplice Jean-Claude Izzo
Il mare non ha paese nemmeno lui, ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare Giovanni Verga

CAPITANRUSTYHOOK
avatar
themasterfish
Admin

Numero di messaggi : 9984
Età : 48
Località : SICILIA
Data d'iscrizione : 16.12.08

http://www.mercatinodellapesca.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Matt9023 il Gio Dic 17, 2015 7:03 pm

https://stopombrina.wordpress.com/2015/12/13/idrocarburi-governo-costretto-allemendamento-ombrina-puo-essere-affondata/ ecco la notizia citata da master...il 31 sarà forse la data decisiva --> https://stopombrina.wordpress.com/2015/12/14/ombrina-cittadini-al-centro-della-lotta-per-ambiente-e-democrazia/
Grazie mille a tutto il mercatino per lo spazio che mi avete concesso! Grazie anche a persone come voi ho ancora speranza!
avatar
Matt9023

Numero di messaggi : 430
Età : 27
Località : Abruzzo
Data d'iscrizione : 16.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da spakombat il Gio Dic 17, 2015 7:09 pm

potevate scriverlo prima che il progetto e' stato
bocciato....10 minuti a leggere con un cel da 2 pollici.
avatar
spakombat

Numero di messaggi : 1575
Località : messina
Data d'iscrizione : 05.04.10

http://www.PescareAmessina.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Matt9023 il Gio Dic 17, 2015 7:14 pm

spakombat ha scritto:potevate scriverlo prima che il progetto e' stato
bocciato....10 minuti a leggere con un cel da 2 pollici.
Perdonami ma non è ancora stato bocciato definitivamente. Si deve ancora attendere. In ogni caso il progetto ombrina va considerato anche da un punto di vista generale: è un case study, ed è a mio avviso interessante indipendentemente dalla situazione specifica.
avatar
Matt9023

Numero di messaggi : 430
Età : 27
Località : Abruzzo
Data d'iscrizione : 16.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Marchino il Ven Dic 18, 2015 9:40 am

Parole sante.
Anche se (speriamo), verrà bocciato, l'Italia è piena di casi come questo. E non sto parlando ovviamente solo di piattaforme di trivellazione in mare, ma di una infinità di progetti/opere necessari solamente a soddisfare i favori dei grandi.
avatar
Marchino

Numero di messaggi : 274
Età : 25
Località : Grosseto/Pisa
Data d'iscrizione : 02.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Matt9023 il Ven Dic 18, 2015 9:59 am

Marchino ha scritto:Parole sante.
Anche se (speriamo), verrà bocciato, l'Italia è piena di casi come questo. E non sto parlando ovviamente solo di piattaforme di trivellazione in mare, ma di una infinità di progetti/opere necessari solamente a soddisfare i favori dei grandi.

Tristemente vero, purtroppo.
avatar
Matt9023

Numero di messaggi : 430
Età : 27
Località : Abruzzo
Data d'iscrizione : 16.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Matt9023 il Mar Dic 29, 2015 7:39 am

Ultimo definitivo Aggiornamento: salvo imprevisti, dietrofront e colpi bassi all'ultimo minuto il progetto ombrina mare è  naufragato. Questo soprattutto in virtù dell'impegno di tanti cittadini, della loro resistenza e disobbedienza civile e della loro coscienza civica. Tuttavia proprio questo non deve essere il momento per abbassare la guardia: a tal proposito lascio questo articolo-intervista: http://www.radiondadurto.org/2015/12/22/no-triv-e-legge-di-stabilita-passo-indietro-del-governo-o-tentativo-di-sabotaggio-del-referendum/

Ringrazio tutti  che hanno avuto la pazienza di leggere e seguire questa vicenda e ringrazio tutti i membri del mercatino per lo spazio concessomi!
Grazie mille!!
Matteo.


Ultima modifica di Matt9023 il Mar Dic 29, 2015 10:57 am, modificato 1 volta
avatar
Matt9023

Numero di messaggi : 430
Età : 27
Località : Abruzzo
Data d'iscrizione : 16.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da alexbluefin il Mar Dic 29, 2015 10:43 am



avatar
alexbluefin

Numero di messaggi : 1787
Età : 35
Località : Renate (MB)
Data d'iscrizione : 18.03.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Matt9023 il Lun Gen 11, 2016 5:10 pm

Complice un'infezione alla gola che mi tormenta e l'effetto dell'antibiotico che sembra sempre arrivare tardi, ho deciso di aggiornare il tread per chi lo sta seguendo e chi lo seguirà...

Ci si era lasciati a questo: il progetto Ombrina era diventato incompatibile con la nuova legislazione sulla ricerca e la coltivazione di idrocarburi in mare! E qui si trova una spiegazione schematica. Altrimenti si può leggere il testo di legge ufficiale qui.

Ora, l'idea che potesse essere finita era troppo bella per essere vera e, infatti, come chiunque avrebbe scommesso, la ROCKHOPPER ossia ex Medoilgas, la società che vuole realizzare Ombrina, ha presentato un ricorso al TAR. Tuttavia per la ex Medoilgas la strada si fa estremamente tortuosa ma nonostante questo l'opposizione resta vigile. Gli scenari possibili di questo ricorso sono ben spiegati in questo articolo.

Il nuovo anno tuttavia parte molto molto male per chi a prescindere dalla distanza di 12 miglia salvaguardata ora dalle trivellazioni, giudica queste - e a buon ragione - deleterie in ogni caso, soprattutto in un mare stretto come l'adriatico. Cosa è successo? Ben 23 nuove istanze aggiuntesi a quelle già in corso per l'ottenimento di ricerca ed estrazione di idrocarburi. Il centro nevralgico saranno le isole Tremiti a quanto pare ma le istanze riguardano tutto l'Adriatico. Anche in questo caso rimando a un articolo. Comunque, solo per dare un'idea a chi non ha voglia di leggersi l'articolo al quale ho poc'anzi rimandato, ecco una mappa delle zone interessate dalle istanze per la ricerca e la successiva estrazione di idrocarburi in Adriatico:
.

Alla data del 31/12/'14 la situazione in Italia era la seguente, così, giusto per darvi un'idea


Ciò che importa ora è semplicemente capire quali sono le zone interessate per lo sfruttamento e l'istallazione di impianti. Prossimamente magari si potrà dire di più sui diritti di sfruttamento ecc...

Chiedo scusa se non ho fatto un articolo esaustivo personalmente, purtroppo la febbre a causa dell'infezione non mi rende facile essere vigile e soprattutto soffro a stare troppo al PC. Appena starò meglio aggiornerò evitando di rimandare su altri lidi.

Saluti a tutti Wink
avatar
Matt9023

Numero di messaggi : 430
Età : 27
Località : Abruzzo
Data d'iscrizione : 16.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Alex822 il Mar Feb 09, 2016 11:52 pm

Grazie Matt per averci riportato queste notizie.
Sono contento che il progetto sia naufragato. Smile

Continuo a seguire la vicenda con molto interesse.
Se nel nostro piccolo possiamo fare qualcosa e' nostro dovere non tirarci indietro
avatar
Alex822

Numero di messaggi : 98
Età : 35
Località : Trapani
Data d'iscrizione : 28.12.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Matt9023 il Ven Feb 12, 2016 11:15 am

Alex822 ha scritto:Grazie Matt per averci riportato queste notizie.
Sono contento che il progetto sia naufragato.   Smile

Continuo a seguire la vicenda con molto interesse.
Se nel nostro piccolo possiamo fare qualcosa e' nostro dovere non tirarci indietro

Grazie a te Alex per averlo letto! Purtroppo non sto aggiornando spesso il tread perché sto scrivendo la tesi di laurea ...tuttavia ci sono buone nuove che riporto subito!
L'ultima volta c'eravamo lasciati al fatto che Ombrina era prossima naufragare definitivamente ma era anche alto il rischio del ricorso al TAR da parte della RockHopper...ebbene il 29 Gennaio è stato pubblicato quello che, salvo stravolgimenti ai limiti del concetto di democrazia, è l'atto finale di Ombrina...lo trovate qui in versione integrale, io invece vi riporto uno stralcio particolarmente significatifo che riprendo dal sito del movimento NoOmbrina:

Insomma, speriamo che da oggi in poi quando sentiremo la parola ombrina penseremo solo a un bellissimo rappresentate della famiglia degli Scienidi. Ah importante, nel documento completo c'è anche il RIGETTO DI BEN 9 ISTANZE di ricerca di idrocarburi da parte di aziende private...invece altre 18 istanze che ricadevano nelle 12 miglia (il famoso limite minimo per le trivellazioni) sono state riperimentrate e proseguono per la loro strada, ossia l'iter di approvazione, finanziamento eventuale ecc...

Detto questo rimaneva aperta un'altra questione: quella delle nuove istanze di ricerca e trivellazione. Ebbene, anche lì l'opposizione è davvero forte è già sembra essere arrivato un risultato  abbastanza significativo: la multinazionale irlandese Petrolceltic ha rinunciato (pare per mancanza di fondi) al permesso di ricerca alle isole Tremiti (qui qualche dettaglio in più). Certo una rinuncia della multinazionale è una vittoria de facto, ma il problema è comunque a monte, direi è un problema che riguarda la legislazione! A tal proposito segnalo dunque che è stato aperto il blog della campagna Stop Devastazioni, i cui membri provenienti da varie regioni italiane, tra cui Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Basilicata, Sicilia, Piemonte, Veneto, Trentino Alto Adige, in una riunione del 18 Gennaio, tra i vari punti hanno messo in piedi una proposta referendaria per dire stop allo sfruttamento e ai danni causati dall'estrazione di idrocarburi. Il report integrale della riunione è qui. Leggetelo mi raccomando! In teoria il referendum se va in porto dovrebbe essere nel 2017...vedremo e speriamo!

Ultimo punto fondamentale: io quando ho aperto questo tread ero partito dalla questione Ombrina, una questione che oramai è (si spera) chiusa. Tuttavia, muovendo da quella singola questione, ho avuto modo di rendermi conto di quanto il problema delle trivellazioni riguardasse tutta Italia. E poi, non è di certo l'unico problema che purtroppo attanaglia i mari e le acque interne italiane. Io non so se è il caso di chiudere questo tread, o di lasciarlo aperto solo a titolo informativo...Tuttavia credo che, se il nostro Admin è d'accordo e se voi utenti lo siete altrettanto, potremmo aprire un tread specifico dove SEGNALARE (quindi non per forza scrivere un post chilometrico) alcuni problemi ambientali  del nostro paese e, perché no, se ci sono utenti stranieri o emigrati, anche problemi del luogo dove vivono. Avrei in mente anche qualche vincolo per regolamentare l'eventuale tread:

1- Le segnalazioni devono sempre e comunque avere una fonte VERIFICABILE e AUTOREVOLE.

Es. Riportare sempre l'articolo da dove avete tratto le informazioni; se ci sono eventuali studi sul problema ambientale citate dove possono essere reperiti o dove sono stati pubblicati; se vi è un decreto legislativo su ciò che segnalate potete facilmente reperirlo e se non sapete come fare chiedete aiuto.

2. Ricordare sempre: verificare l'informazione della quale si è in possesso.

Es. Se su facebook, su un qualunque social, o dove vi pare leggete qualcosa con questi toni: <<VERGOGNA!1! Vogliono costruire un tunnel sototmarino per unire Calabria e Sicilia. E noi paghiamo>>, è altamente probabile che sia FALSO. Se invece leggete: <<Studio scientifico americano dimostra che non v'è connessione tra trivellazioni e terremoti>>, riportate LO STUDIO, no la mera informazione. Se non riuscite a risalire allo studio o se non ve lo segnala chi vi ha dato questa informazione, c'è un'alta probabilità che la suddetta sia FALSA.

3- Segnalare solo fatti di rilevanza nazionale o internazionale.

Es. L'inciviltà tipica di noi comuni cittadini è vergnosa, tuttavia se vado a pesca e trovo un disastro di bottiglie e lattine nel mio spot lasciate da qualche idiota, non devo segnalarlo poiché per la maleducazione l'unica soluzione è l'educazione. Se invece danno il via libera alla costruzione di un inceneritore a fianco a un lago che conosco, ebbene questo sì che deve essere segnalato, sempre rispettando i punti 1 e 2 sopra esposti.


4- Evitare commenti di frustrazione (offese, slogan vuoti, ecc..) a commento delle segnalazioni:

Es. Il presidente Pincopallo ha proposto una nuova tassazione per chi pesca anche in inverno (è assurda, lo so, ma è un esempio). Inutile commentare con <<Ladriiiii; vergognaaaa, kastaaaa, e io pago, i fucili ci vogliono, mazze e pietre, andiamo a Roma!, qua ci rivuole la dittatura>>. Mi spiegate a cosa serve? Se siete avvezzi a questi sfoghi ricordate che 1) sono completamente privi di significato; 2) passate per scemi; 3) un problema si affronta con l'ARGOMENTAZIONE: portate tesi e dati a sostegno delle vostre tesi; ipotizzate scenari futuri, ma fatelo sulla base di un ragionamento che sia logicamente accettabile.

5- Evitare offese a chi che sia e di qualsiasi natura!

6- Seguendo questi punti e riscoprendo il significato del concetto di "buon senso" un tread così può anche autogestirsi, nel senso che non darà grattacapi a moderatori, admin ecc...




Credo che rispettando questi punti sia facilmente gestibile una pagina di segnalazione e soprattutto non metterete il forum in spiacevoli situazioni.
Ho lanciato il sasso, ora tocca a voi dire se vi piace l'idea se è fattibile, se non siete d'accordo con qualcosa che ho detto...
Ciao cari ;-)
avatar
Matt9023

Numero di messaggi : 430
Età : 27
Località : Abruzzo
Data d'iscrizione : 16.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Alex822 il Dom Feb 14, 2016 12:04 pm

Matt9023 ha scritto:
Alex822 ha scritto:Grazie Matt per averci riportato queste notizie.
Sono contento che il progetto sia naufragato.   Smile

Continuo a seguire la vicenda con molto interesse.
Se nel nostro piccolo possiamo fare qualcosa e' nostro dovere non tirarci indietro

Grazie a te Alex per averlo letto! Purtroppo non sto aggiornando spesso il tread perché sto scrivendo la tesi di laurea ...tuttavia ci sono buone nuove che riporto subito!
L'ultima volta c'eravamo lasciati al fatto che Ombrina era prossima naufragare definitivamente ma era anche alto il rischio del ricorso al TAR da parte della RockHopper...ebbene il 29 Gennaio è stato pubblicato quello che, salvo stravolgimenti ai limiti del concetto di democrazia, è l'atto finale di Ombrina...lo trovate qui in versione integrale, io invece vi riporto uno stralcio particolarmente significatifo che riprendo dal sito del movimento NoOmbrina:

Insomma, speriamo che da oggi in poi quando sentiremo la parola ombrina penseremo solo a un bellissimo rappresentate della famiglia degli Scienidi. Ah importante, nel documento completo c'è anche il RIGETTO DI BEN 9 ISTANZE di ricerca di idrocarburi da parte di aziende private...invece altre 18 istanze che ricadevano nelle 12 miglia (il famoso limite minimo per le trivellazioni) sono state riperimentrate e proseguono per la loro strada, ossia l'iter di approvazione, finanziamento eventuale ecc...

Detto questo rimaneva aperta un'altra questione: quella delle nuove istanze di ricerca e trivellazione. Ebbene, anche lì l'opposizione è davvero forte è già sembra essere arrivato un risultato  abbastanza significativo: la multinazionale irlandese Petrolceltic ha rinunciato (pare per mancanza di fondi) al permesso di ricerca alle isole Tremiti (qui qualche dettaglio in più). Certo una rinuncia della multinazionale è una vittoria de facto, ma il problema è comunque a monte, direi è un problema che riguarda la legislazione! A tal proposito segnalo dunque che è stato aperto il blog della campagna Stop Devastazioni, i cui membri provenienti da varie regioni italiane, tra cui Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Basilicata, Sicilia, Piemonte, Veneto, Trentino Alto Adige, in una riunione del 18 Gennaio, tra i vari punti hanno messo in piedi una proposta referendaria per dire stop allo sfruttamento e ai danni causati dall'estrazione di idrocarburi. Il report integrale della riunione è qui. Leggetelo mi raccomando! In teoria il referendum se va in porto dovrebbe essere nel 2017...vedremo e speriamo!

Ultimo punto fondamentale: io quando ho aperto questo tread ero partito dalla questione Ombrina, una questione che oramai è (si spera) chiusa. Tuttavia, muovendo da quella singola questione, ho avuto modo di rendermi conto di quanto il problema delle trivellazioni riguardasse tutta Italia. E poi, non è di certo l'unico problema che purtroppo attanaglia i mari e le acque interne italiane. Io non so se è il caso di chiudere questo tread, o di lasciarlo aperto solo a titolo informativo...Tuttavia credo che, se il nostro Admin è d'accordo e se voi utenti lo siete altrettanto, potremmo aprire un tread specifico dove SEGNALARE (quindi non per forza scrivere un post chilometrico) alcuni problemi ambientali  del nostro paese e, perché no, se ci sono utenti stranieri o emigrati, anche problemi del luogo dove vivono. Avrei in mente anche qualche vincolo per regolamentare l'eventuale tread:

1- Le segnalazioni devono sempre e comunque avere una fonte VERIFICABILE e AUTOREVOLE.

Es. Riportare sempre l'articolo da dove avete tratto le informazioni; se ci sono eventuali studi sul problema ambientale citate dove possono essere reperiti o dove sono stati pubblicati; se vi è un decreto legislativo su ciò che segnalate potete facilmente reperirlo e se non sapete come fare chiedete aiuto.

2. Ricordare sempre: verificare l'informazione della quale si è in possesso.

Es. Se su facebook, su un qualunque social, o dove vi pare leggete qualcosa con questi toni: <<VERGOGNA!1! Vogliono costruire un tunnel sototmarino per unire Calabria e Sicilia. E noi paghiamo>>, è altamente probabile che sia FALSO. Se invece leggete: <<Studio scientifico americano dimostra che non  v'è connessione tra trivellazioni e terremoti>>, riportate LO STUDIO, no la mera informazione. Se non riuscite a risalire allo studio o se non ve lo segnala chi vi ha dato questa informazione, c'è un'alta probabilità che la suddetta sia FALSA.

3- Segnalare solo fatti di rilevanza nazionale o internazionale.

Es. L'inciviltà tipica di noi comuni cittadini è vergnosa, tuttavia se vado a pesca e trovo un disastro di bottiglie e lattine nel mio spot lasciate da qualche idiota, non devo segnalarlo poiché per la maleducazione l'unica soluzione è l'educazione. Se invece danno il via libera alla costruzione di un inceneritore a fianco a un lago che conosco, ebbene questo sì che deve essere segnalato, sempre rispettando i punti 1 e 2 sopra esposti.


4- Evitare commenti di frustrazione (offese, slogan vuoti, ecc..) a commento delle segnalazioni:

Es. Il presidente Pincopallo ha proposto una nuova tassazione per chi pesca anche in inverno (è assurda, lo so, ma è un esempio). Inutile commentare con <<Ladriiiii; vergognaaaa, kastaaaa, e io pago, i fucili ci vogliono, mazze e pietre, andiamo a Roma!, qua ci rivuole la dittatura>>. Mi spiegate a cosa serve? Se siete avvezzi a questi sfoghi ricordate che 1) sono completamente privi di significato; 2) passate per scemi; 3) un problema si affronta con l'ARGOMENTAZIONE: portate tesi e dati a sostegno delle vostre tesi; ipotizzate scenari futuri, ma fatelo sulla base di un ragionamento che sia logicamente accettabile.

5- Evitare offese a chi che sia e di qualsiasi natura!

6- Seguendo questi punti e riscoprendo il significato del concetto di "buon senso" un tread così può anche autogestirsi, nel senso che non darà grattacapi a moderatori, admin ecc...




Credo che rispettando questi punti sia facilmente gestibile una pagina di segnalazione e soprattutto non metterete il forum in spiacevoli situazioni.
Ho lanciato il sasso, ora tocca a voi dire se vi piace l'idea se è fattibile, se non siete d'accordo con qualcosa che ho detto...
Ciao cari ;-)

Intanto ti faccio i miei migliori auguri per la tesi di Laurea Smile
Sono contento che tutte quelle istanze insensate e nocive siano state rigettate.
Solo il pensiero di vedere intaccato e rovinato in modo irrimediabile l'amato mare(comprese le riserve marine), fanno scaturire in me dei sentimenti pieni di angoscia.
Spero proprio che  il QUESITO REFERENDARIO “TRIVELLE ZERO”  vada in porto nel 2017.  
Sono post come questi che tengono viva la speranza per un futuro migliore sia per noi, per i nostri figli che per tutte le creature che in un modo o nell'altro sono vittime del nostro operato.
Come disse Hubert Reeves:
L'uomo è la specie più folle: venera un Dio invisibile e distrugge una Natura visibile. Senza rendersi conto che la Natura che sta distruggendo è quel Dio che sta venerando.

Non ci sarebbe neanche bisogno di dirlo, ma sono d'accordo con te su ogni singolo punto, quindi spero proprio che venga aperto un thread specifico per le segnalazioni. Smile
avatar
Alex822

Numero di messaggi : 98
Età : 35
Località : Trapani
Data d'iscrizione : 28.12.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Matt9023 il Mar Feb 16, 2016 8:31 pm

Alex822 ha scritto:

Intanto ti faccio i miei migliori auguri per la tesi di Laurea Smile
Sono contento che tutte quelle istanze insensate e nocive siano state rigettate.
Solo il pensiero di vedere intaccato e rovinato in modo irrimediabile l'amato mare(comprese le riserve marine), fanno scaturire in me dei sentimenti pieni di angoscia.
Spero proprio che  il QUESITO REFERENDARIO “TRIVELLE ZERO”  vada in porto nel 2017.  
Sono post come questi che tengono viva la speranza per un futuro migliore sia per noi, per i nostri figli che per tutte le creature che in un modo o nell'altro sono vittime del nostro operato.
Come disse Hubert Reeves:
L'uomo è la specie più folle: venera un Dio invisibile e distrugge una Natura visibile. Senza rendersi conto che la Natura che sta distruggendo è quel Dio che sta venerando.

Non ci sarebbe neanche bisogno di dirlo, ma sono d'accordo con te su ogni singolo punto, quindi spero proprio che venga aperto un thread specifico per le segnalazioni. Smile

Grazie mille per gli auguri e per il tuo appoggio! Aspetto di vedere se la proposta avrà qualche altro riscontro e se saremo abbastanza vedremo di realizzarla, chiedendo il permesso al Master!
avatar
Matt9023

Numero di messaggi : 430
Età : 27
Località : Abruzzo
Data d'iscrizione : 16.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il progetto Ombrina Mare: perché opporsi

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum